Stampa

DALL'EMERGENZA ALLO SVILUPPO

Operative le nuove misure straordinarie, approvate in Giunta il 28 marzo 2017, rivolte unicamente alle imprese dell’area del cratere con una dotazione complessiva di 11 milioni di euro, di cui 6 milioni di euro per sostenerne la liquidità e gli investimenti, e 5 milioni per operazioni di microcredito.

Tutti interventi rivolti alle PMI, ai titolari di partita IVA (in linea con le innovazioni di questi anni dalla Regione) e alle aziende agricole con sede operativa in uno dei 15 Comuni colpiti dal sisma. Nello specifico si tratta di tre interventi.

1) bando regionale da 2,5 milioni di euro, per contributi a fondo perduto per gli investimenti che copre l’80% delle spese sostenute fino a un massimo di 20.000 euro (15.000,00 € per le imprese agricole); le aziende interessate devono avere non oltre dieci occupati e un fatturato annuo non superiore ai 2 milioni di euro. Il bando sarà gestito tramite il nuovo sistema GeCoweb di Lazio Innova, in grado di rendere ancora più rapide e trasparenti le procedure di istruttoria e gestione degli interventi;

2) bando regionale da 3,5 milioni di euro per finanziamenti agevolati utili a sostenere la liquidità delle aziende, per un importo massimo di 10.000 euro, con tasso zero e durata fino a 48 mesi (incluso un preammortamento massimo di 12 mesi). Le imprese interessate devono essere già esistenti alla data del primo evento sismico (24 agosto 2016) e operative alla data di presentazione domanda; inoltre devono avere almeno uno degli ultimi due bilanci precedenti il sisma in utile (l’eventuale perdita non deve essere superiore al 10% del fatturato).

 3) bando da 5 milioni di euro per operazioni di microcredito (Fondo Futuro – Por Fse 2014-2020), per finanziamenti a tasso agevolato per imprese esistenti, nuovi progetti e nuove esperienze imprenditoriali. L’importo del progetto deve essere compreso tra 5.000 e 25.000,00 euro; il finanziamento è concesso con un tasso fisso dell’1% e una durata fino a 84 mesi (incluso un preammortamento massimo di 12 mesi). Il bando è rivolto a tutte le imprese dell’area del cratere esistenti o di nuova costituzione. I tre interventi qui richiamati sono cumulativi tra loro e devono essere letti in maniera integrata con le altre misure che il Governo nazionale sta prendendo per le aziende, incluse quelle di nuova costituzione.

TUTTE LE INFO AL SEGUENTE LINK: www.ricostruzionelazio.it