Stampa

AVVISO PUBBLICO

 

PSR LAZIO – PIANO DI SVILUPPO RURALE 2014-2020(reg UE n. 1305/2013) 
PUBBLICO AVVISO PER PROGETTI DI FILIERA ORGANIZZATA 
AI SENSI DELL’ART. 5 DEL BANDO PUBBLICO MISURA M16 SOTTOMISURA 16.10.1

 

La Soc. Coop. Agr. PONTINATURA intende realizzare un progetto di filiera organizzata denominato “Crescere insieme nell’Agro-Pontino” per la valorizzazione di sfalciati destinati all’industria della IV gamma, aggregando idee e progetti per il perseguimento dei seguenti obbiettivi: 
-       migliorare la competitività dei produttori primari integrandoli meglio nella filiera agroalimentare attraverso i regimi di qualità e  la creazione di un valore aggiunto per i prodotti agricoli 
-       favorire la realizzazione di interventi nella produzione primaria, nella trasformazione e nella commercializzazione di prodotti: uniformare le produzioni su standard qualitativi definiti e programmare i quantitativi in funzione della domanda 
-       superare gli ostacoli a livello di impresa singola con lo strumento della filiera organizzata. 
La misura 16.10 prevede per i partecipanti alla filiera, in caso di approvazione del progetto, che il sostegno concesso sia pari al 100% delle spese sostenute, e che il costo massimo ammissibile sarà di €100.000,00 a progetto e comunque non superiore ad €3.000,00 per soggetto partecipante. 
I produttori che aderiscono al bando si impegnano a conferire alla cooperativa capofila , la prevalenza delle produzioni ottenute in azienda relativamente al comparto oggetto dell’accordo di filiera, almeno per tutta la durata prevista dall’accordo stesso per un massimo di 3 anni  Inoltre si impegnano ad utilizzare gli impianti di trasformazione/commercializzazione per la materia prima proveniente dalle imprese agricole di produzione primaria partecipanti all’accordo di filiera, per almeno tutta la durata prevista dall’accordo stesso. 
Per partecipare al Progetto di Filiera sarà necessario sottoscrivere un accordo di filiera tra tutti i partecipanti per la gestione dei rapporti interni. 
Per aderire alla filiera bisogna far richiesta di essere ammesso nella qualità di socio della cooperativa capofila “Società Cooperativa Agricola Pontinatura”, inoltrando la richiesta entro il giorno della riunioni pubbliche che si terranno nella sede della Cooperativa il giorno 8 marzo c.a. dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e presso la sede della Cia di Frosinone in via Brighindi n. 39 l’8 marzo  c.a. dalle ore 15.00 alle ore 16.00.

 

   

PONTINATURA SOC.COOP.AGRICOLA VIA DEL PROCOIO, SNC – LO. COTARDA
04014 PONTINIA (LT)
Tel. +39 0773 853595  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  www.pontinatura.it
Stampa

Terremoto, la solidarietà degli agricoltori reatini

Paesi e borghi rurali distrutti, vite e territori devastati, in particolare nella provincia di Rieti, dove tanti nostri associati stanno vivendo nel dramma del terremoto che ha causato distruzione e morte e dove la comunità agricola si è mostrata particolarmente sensibile.

La CIA di Rieti con tutto lo staff è stata tra le prime ad attivarsi per aiutare concretamente le popolazioni, non solo a livello istituzionale, ma anche in quanto singoli cittadini appartenenti a quelle stesse realtà. In particolar modo il collega di Amatrice Stefano Di Placido, scampato alla tragedia, è stato tra i primi ad accorrere sul posto.

terremoto-sicilia-90

Il sisma ha devastato soprattutto le zone di Amatrice e Accumoli nel reatino, dove l’agricoltura è la principale fonte di reddito. Oltre alle centinaia di vite distrutte, numerosi sono stati i danni alle aziende agricole, soprattutto zootecniche, che raffigurano la principale fonte di reddito delle popolazioni colpite. Stalle e casolari crollati, mancanza di energia elettrica e strade rurali interrotte ha ostacolato nelle campagne isolate le necessarie operazioni di assistenza alla popolazione ma anche alla cura degli animali.

Le nostre strutture territoriali insieme agli agricoltori hanno mostrato sin da subito la loro piena disponibilità a collaborare con la Protezione Civile , mettendo a disposizione i trattori, le ruspe, altri mezzi a loro disposizione ed il loro impegno personale per i soccorsi alla popolazione.

Si tratta di un’azione di solidarietà verso persone che stanno affrontando gravissime difficoltà e momenti di profondo smarrimento, ed il mondo agricolo sta rispondendo con la consueta generosità offrendo prodotti agro-alimentari, ma non solo, anche mezzi di lavoro, come trattori e spalatrici, per la pulizia delle strade dalle macerie.

La CIA Agricoltori Italiani ha già annunciato iniziative per dare il proprio contributo per il superamento dell’emergenza. Oltre agli aiuti materiali, si sta pensando anche ad uffici mobili per garantire un adeguato supporto alle aziende agricole.