Stampa

Ettore Togneri eletto nella giunta nazionale della Cia

Ettore Togneri, Presidente della Cia del Lazio è stato eletto membro della Giunta Nazionale ieri durante i lavori della VI assemblea Elettiva della Confederazione Italiana Agricoltori. "Sono molte le sfide che ci attendono" ha detto "e noi siamo pronti a raccoglierle.

Stampa

Ettore Togneri nuovo presidente della Cia del Lazio

Ettore Togneri, è stato eletto presidente della Cia del Lazio dall’Assemblea Elettiva che si è conclusa il 13 febbraio a Monte Porzio Catone. Tra gli invitati anche l’assessore regionale all’agricoltura Sonia Ricci

Si chiude una fase storica di grande rilevanza per l’organizzazione che, in 50 anni e oltre di storia si è distinta in tutte le battaglie che, dalla riforma agraria in poi, hanno segnato le vicende dell’agricoltura italiana ed europea. Ettore Togneri, già presidente della Cia di Frosinone è un imprenditore di Paliano molto conosciuto anche al di fuori della sua provincia, impegnato in molte battaglie in difesa dei diritti degli agricoltori. Da il cambio ad Alessandro Salvadori, per oltre 8 anni alla guida della Cia del Lazio.

Stampa

Roma, Città da coltivare. Bene la delibera del Comune di Roma per promuovere lo sviluppo di nuove aziende agricole multifunzionali.

Il Sindaco Marino aveva preso un impegno preciso sin dall’avvio della campagna elettorale. Con il provvedimento approvato ieri dalla giunta si realizza la prima attuazione da parte di un Ente Locale, su scala nazionale, delle disposizioni contenute nell’art.66 del DL n.1 del 2012, con il quale sono stati definiti gli indirizzi per l’assegnazione a giovani imprenditori agricoli, di età inferiore a 40 anni, dei terreni pubblici a vocazione agricola attualmente dismessi.

La Cia del Lazio esprime grande soddisfazione per la delibera approvata ieri dal consiglio comunale di Roma Capitale.

L’impegno profuso dal Sindaco Marino e dall’Assessore al Demanio (e Vice Sindaco) Luigi Nieri – ha detto il Presidente della Cia del Lazio Alessandro Salvadori – testimoniano la consapevolezza crescente che l’agricoltura può essere, se lo si vuole, un traino per il rilancio dell’economia, portando delle soluzioni nuove e sostenibili ai mille problemi che affliggono le metropoli.