Notizie

Stampa

Latte: servono subito interventi straordinari e concreti

In occasione della riunione dei ministri agricoli Ue, la Cia sottolinea l’esigenza di misure veramente efficaci per sostenere gli allevatori oggi in piena emergenza.

 

Misure immediate e concrete. Ecco di che cosa hanno bisogno oggi i produttori di latte. Interventi a lungo termine, come quello dell’etichettatura d’origine, pur importante, non sono, infatti, sufficienti per sanare la situazione di grave emergenza del settore.  Sarebbe paradossale che arrivasse la medicina quando il paziente è già morto. Per questo motivo bisogna agire con la massima sollecitudine. E’ quanto evidenziato dalla Cia-Confederazione italiana agricoltori in occasione della riunione a Bruxelles dei ministri agricoli Ue chiamati ad affrontare i delicati problemi del comparto lattiero-caseario.

 

Stampa

Il 2 e 3 ottobre a Lecce la terza Conferenza economica della Cia

Federalismo, Europa e Mercato i temi che verranno affrontati. I lavori saranno aperti da una relazione del presidente Giuseppe Politi. Previsti gli interventi dei ministri Luca Zaia, Maurizio Sacconi e del presidente della Commissione agricoltura del Parlamento europeo Paolo De Castro. A confronto i vari attori della filiera agroalimentare italiana.  

Venerdì 2 e sabato 3 ottobre si svolgerà a Lecce la terza Conferenza economica promossa dalla Cia-Confederazione italiana agricoltori. Tema di quest’anno sarà: “Agricoltura: le nuove sfide. Federalismo, Europa e Mercato”. I lavori, che inizieranno alle ore 9.00 di venerdì, si terranno presso il castello Carlo V, in via XXV Luglio. Un appuntamento che si preannuncia di grande rilievo, per la partecipazione di qualificati esponenti delle istituzioni europee, nazionali e locali, rappresentanti del mondo economico, accademico e sociale. Un’occasione per fare il punto sull’attuale situazione economica del mondo agricolo che attraversa una delle fasi più complesse e difficili degli ultimi trent’anni.

 

Stampa

Latte, crisi irreversibile. Contestazioni in Ue e Italia

È il latte il punto cruciale su cui sembra ruotare la crisi del comparto agroalimentare europeo. In Italia, più precisamente a Faenza, Confagricoltura, Cia e Copagri – assente la Coldiretti – si riuniscono in una mobilitazione sotto lo slogan “Difendiamo ciò che vale, difendiamo l'agricoltura” al fine di richiamare l'attenzione della politica e delle Istituzioni sui gravi problemi che sta attraversando il settore agroalimentare italiano. In Europa, in occasione del Salone internazionale dell’agroalimentare francese di Rennes, gli agricoltori hanno accolto il ministro francese Bruno La Maire con fischi e uova chiedendo una diminuzione del 5 per cento delle quote latte e l'abolizione delle scorte europee di latte in polvere.

Stampa

Crisi: cresce la protesta degli agricoltori

Crisi: presidio degli agricoltori sull’A14 al casello di Faenza. In regalo frutta e verdura agli automobilisti. E’ crollo verticale dei prezzi

L’onda della crisi si sta abbattendo con estrema violenza sull’agricoltura italiana. E’ “allarme rosso” per ortofrutta, cereali, latte, carne, vino e olio. I prezzi per gli agricoltori sono ormai da tempo in caduta libera, mentre i costi continuano a crescere. I problemi sono sempre più gravi e molte imprese sono a rischio chiusura. Sale, quindi, il malessere e la protesta. I primi a manifestare questa condizione insopportabile e a sollecitare l’attenzione del governo, delle istituzioni e di tutte le forze politiche, sociali ed economiche sono gli agricoltori dell’Emilia Romagna.

Stampa

Il volto giovane della ricerca in agricoltura: pubblicato bando per giovani imprenditori

E’ stato pubblicato il nuovo bando ricerca dell’Osservatorio per l’Imprenditorialità Giovanile in Agricoltura (OIGA) del Ministero per le politiche Agricole alimentari e Forestali.

Il bando indirizzato ai giovani imprenditori agricoli si prefigge, ambiziosamente, di far emergere il fabbisogno di conoscenza del mondo agricolo e di collegare strettamente la ricerca alle necessità reali della aziende, così come fortemente richiesto dalle componenti delle associazioni giovanili del tavolo OIGA, tra cui in primis AGIA.

Stampa

Dichiarazione congiunta di De Castro e Politi: più peso agli agricoltori a Bruxelles

Il presidente della Commissione Agricoltura dell’Assemblea di Strasburgo e il presidente della Cia e vicepresidente del Copa evidenziano l’esigenza di una più efficace semplificazione e di una spesa agricola più equilibrata, nella prospettiva della costruzione di una Pac moderna che accompagni i nostri agricoltori dopo il 2013. Sottolineata, inoltre, l’opportunità di un valido accordo nell’ambito del negoziato Wto.

Stampa

Crollano i prezzi sui campi. Necessari interventi urgenti

La Cia segnala una situazione gravissima. I listini anche in agosto hanno proseguito nella loro caduta libera. Male i cereali, le uve e la frutta. Con il mancato finanziamento del Fondo di solidarietà per le calamità naturali c’è il rischio che aziende vadano fuori mercato. Il governo deve varare straordinarie misure a sostegno dei produttori.

 

Ormai siamo in presenza di una vera e propria raffica di ribassi per i prezzi sui campi dei prodotti agricoli