Martedì, 29 Settembre 2009 10:03

Crisi alimentare

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il segretario generale dell'Onu e il segretario di Stato Usa riceveranno a New York una delegazione della Fipa. La discussione sarà incentrata in particolare sul documento del “G14" agricolo promosso a Treviso su iniziativa della Cia.

 

Il segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon e il segretario di Stato Usa Hillary Clinton incontreranno domani a New York una delegazione della Fipa (Federazione internazionale degli agricoltori) per affrontare il grave tema della crisi alimentare mondiale.

 

L’annuncio è stato dato oggi a Catania, dove si stanno svolgendo le “giornate” promosse dalla Cia-Confederazione italiana agricoltori e dalla stessa Fipa per discutere i problemi dei produttori agricoli del Pianeta.

 

 L’incontro di domani, al quale è stata delegata a partecipare la rappresentanza Usa della Fipa, è stato accolto grande soddisfazione dai rappresentanti della Federazione presenti alle riunioni nella città siciliana. Il presidente della Cia Giuseppe Politi, che presiede il Comitato Mediterraneo della Fipa, ha espresso vivo apprezzamento per questa importante convocazione. “La riunione di New York avrà come oggetto -ha affermato- proprio il documento conclusivo scaturito dal vertice agricolo del ‘G14’ che la Cia ha organizzato insieme alla Fipa a Treviso nell’aprile scorso. E questo significa che le nostre proposte hanno suscitato interesse ed attenzione sia da parte dell’Onu che da parte dell’Amministrazione statunitense”.

“Nel documento sottoscritto dal ‘G14’ veniva sottolineata -ha aggiunto il presidente della Cia- l’esigenza di una strategia condivisa e realmente efficace per combattere la fame nel mondo e scongiurare drammatiche emergenze alimentari.
 
Nello stesso si rimarcava la necessità di un’azione decisa per fronteggiare speculazioni sulle materie prime agricole e regole chiare per assicurare mercati equilibrati. Il tutto con maggior coinvolgimento nelle decisioni degli agricoltori”.
Letto 2220 volte Ultima modifica il Lunedì, 23 Aprile 2012 08:30

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna