Oggi a rischio indigenza altre 34 milioni di persone. Per la Cia occorre incrementare la produttività agricola nel Sud del mondo e regolarizzare i mercati per garantire la sicurezza alimentare globale.

 

Più regole sui mercati internazionali e sviluppo agricolo nei Paesi poveri. Questa è la doppia strada da seguire per riequilibrare i prezzi del cibo e garantire la sicurezza alimentare, in un mondo che conta ancora quasi un miliardo di persone colpite da malnutrizione, di cui 195 milioni sono bambini. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori, in occasione della Giornata mondiale dell’alimentazione celebrata oggi alla Fao.

Agricoltura sempre più dimenticata. Serve una scossa.

La Direzione nazionale della Cia approva un ordine di giorno in cui si manifestano forti preoccupazioni per la situazione del Paese. Indispensabile una svolta. Sulla riforma della Pac occorre un adeguato impegno. E’ necessaria l’unità del mondo agricolo per un nuovo progetto di politica agraria per l’Italia. Pronti ad iniziative sindacali unitarie a difesa dei redditi degli agricoltori. Soddisfazione per il successo della Festa di Torino e il grande consenso dei sindaci alla “Carta di Matera”.

 

Il presidente della Cia Giuseppe Politi incontra a Bruxelles il vicepresidente della Commissione Ue Antonio Tajani. Evidenziate le esigenze dei produttori agricoli italiani che devono poter operare nella certezza. Indispensabili azioni per favorire il ricambio generazionale.

In occasione della Giornata mondiale della Donna nel mondo rurale, Donne in campo e la CIA in collaborazione con ASeS hanno organizzato l'evento "Imprendiamoci per mano" che si terrà a San Donà di Piave (VE) il prossimo 15 ottobre alle 9.30, presso il Centro Culturale Leonardo Da Vinci.

Secondo la Cia, la produzione quest’anno supererà le 100 mila tonnellate, con un aumento del 10 per cento sull’anno precedente.

 

Ottima la qualità. Complice il calo del raccolto in Turchia, i prezzi sui campi saliranno lievemente rispetto al 2010.

Tante, buone e poco più care dell’anno scorso. Promette bene la raccolta delle nocciole stando alle prime stime della campagna 2011. A fare la felicità dei consumatori italiani sarà l’arrivo a breve sulle tavole italiane di un prodotto particolarmente gustoso e di ottima qualità grazie al clima favorevole. I produttori invece già sorridono, perché le performance negative della raccolta turca permetteranno agli agricoltori di poter vendere a prezzi più remunerativi rispetto a quelli degli anni scorsi.

L' 11 settembre alle ore 20.30 da "Betto e Mary" a Roma cena con specialità senegalesi per raccogliere fondi da destinare al progetto “Orto del Villaggio” di Nguith.

L'Associazione Italo Senegalese di Roma con la collaborazione fattiva del Ristorante Betto e Mary, organizza una cena di raccolta fondi destinati a sostenere il progetto “L 'Orto del Villaggio” a Nguith in Senegal.

Per la prima volta, nella sua lunga storia, il ristorante Betto e Mary accoglie una serata di beneficenza all'insegna della cucina senegalese.

Lunedì, 22 Agosto 2011 10:05

Ciao Mario

Tutta la Confederazione Italiana Agricoltori piange la scomparsa, avvenuta il 16 agosto, del vicepresidente regionale e presidente della CIA Frosinone, Mario Mancini.

Nato nel 1951 a Morolo, da sempre impegnato per il riscatto dell'agricoltura e dei più deboli, ha saputo portare la Confederazione e l'agricoltura ciociara al centro delle attenzione e degli interessi delle istituzioni e del mondo politico, economico, sociale regionale.

Lavoratore infaticabile, amico e maestro per tutti noi.

Grazie Mario

La CIA, in collaborazione con il CNO, vi invita a partecipare al Convegno sull'Olivicoltura che si terrà a Roma il prossimo 14 luglio alle ore 10.00 presso il Residence Ripetta in Via di Ripetta 231.

Il tema sarà Olivicoltura "strategie e proposte per lo sviluppo del settore" e vedrà la partecipazione del Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Francesco Saverio Romano

Per l’agricoltura italiana è un’occasione di sviluppo

La Cia soddisfatta: accolte le nostre richieste. Ora avanti sui negoziati con il Consiglio europeo.

Con il via libera della Commissione agricoltura del Parlamento europeo, il “pacchetto qualità” compie un altro importantissimo passo avanti. Si tratta di un’occasione imperdibile di sviluppo per il nostro Paese, che può contare su un’agricoltura tipica e di qualità. Non dobbiamo dimenticare che l’Italia vanta ben 229 prodotti certificati tra Dop, Igp e Stg, più di qualsiasi altro competitor in Ue. Lo dichiara la Cia-Confederazione italiana agricoltori.

Ora si aprono i negoziati con il Consiglio europeo -continua la Cia- ma intanto vogliamo rimarcare la nostra soddisfazione per l’accoglimento dell’emendamento che permette ai Consorzi di poter programmare e controllare i volumi produttivi da immettere sul mercato. Questa indicazione risponde a una precisa richiesta della Confederazione più volte avanzata a livello comunitario.

ASeS Lazio, in collaborazione con l'associazione Voci della Terra e l'UPTER Sport, è lieta di invitarvi all'inaugurazione della mostra fotografica "Gli orti di Nguith" che si terrà il 23 giugno alle ore 18.00 in vicolo del bologna, 49 - Trastevere con assaggi di specialità senegalesi.

L'esposizione raccoglie il pretesto per raccontare, non solo attraverso le immagini, il progetto di agricoltura sostenibile realizzato nel villaggio di Nguith in Senegal dove oggi è possibile la lavorazione di colture diversificate grazie alla costruzione di impianti d'irrigazione "goccia a goccia" necessari per sopperire ai lunghi periodi di siccità e alla scarsità d'acqua.

Pagina 5 di 19