Venerdì, 26 Giugno 2009 13:28

Valentini: tipicità e sicurezza insieme si può

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
ANSA) - ROMA - Fare in modo che i prodotti tradizionali siano compatibili con le norme sanitarie e che si definiscano dei disciplinari di produzione in grado di garantire la salubrita' senza alterare la tipicita' dei prodotti agroalimentare. Questo, in sintesi, l'argomento del convegno 'Prodotti tradizionali: dalle deroghe igienico-sanitarie allo sviluppo locale', in corso presso la Regione Lazio dove dirigenti e tecnici del mondo agricolo e di quello sanitario stanno ripercorrendo il lavoro svolto in questi anni per ottenere norme piu' sicure e al tempo stesso valorizzare i prodotti tradizionali.
''In base ai regolamenti europei chi produce deve mantenere un determinato atteggiamento - commenta l'assessore regionale all'Agricoltura Daniela Valentini - che garantisca la rintracciabilita' in tutte le parti della produzione, della trasformazione e della distribuzione degli alimenti, dei mangimi, degli animali destinati alla produzione alimentare. Noi abbiamo anche presentato - ha sottolineato l'assessore - la proposta di legge a favore della tracciabilita' dei prodotti che tutela produttori e consumatori e che ci auguriamo venga approvata a breve dal consiglio''.
Sull'importanza del connubio l'agricoltura-sanita' si e' soffermato anche il commissario dell'Arsial Massimo Pallottini: ''a volte i prodotti tipici non sono conformi alle normative sanitarie - ha detto - mentre il lavoro agricoltura-qualita' che stiamo portando avanti da dieci anni avvicina questi due mondi e fa si' che vengano rispettate le norme, ma non a scapito della tipicita'''
Letto 2764 volte Ultima modifica il Lunedì, 23 Aprile 2012 08:30

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna