Venerdì, 04 Maggio 2012 18:26

Un lessico come motore

La presentazione del progetto un “lessico comune per l’agricoltura” è risultato un importante start up per declinare un discorso articolato e trasversale sulla tematica agricola che veda come attori una pluralità di soggetti e di punti di vista.

L’appuntamento prologo del progetto editoriale promosso dalla Cia Lazio è andato ogni più rosea aspettativa non solo per il numero dei partecipanti e per la qualità dei contributi dei relatori, ma anche perché ha individuato, evidentemente, una traiettoria per condividere un progetto volto alla valorizzazione dell’agricoltura che metta in sinergia differenti e variegati soggetti.

La forza, la passione e la profondità tecnica ed analitica degli interventi trattati rappresenta uno stimolo ulteriore al lavoro messo in campo dalla Cia Lazio.

L’on. De Castro, l’on. Russo, gli assessori Birindelli e Lo Fazio, il prorettore Masi, i presidenti Politi e Salvadori, seppur da differenti prospettive hanno sottolineato come l’agricoltura sia passione ed economia, come questo settore rappresenti e debba sempre più essere un asse su cui investire per dare prospettive al nostro Paese.

Per far questo è necessario, come emerso dagli interventi dei relatori, che la tematica agricoltura sia argomento di interesse quotidiano non solo delle istituzioni ma anche di altri soggetti del mondo sociale, culturale ed economico.

Ma soprattutto, per far questo è importante che gli imprenditori agricoli abbiano reddito e potenzialità di crescita. Un punto di partenza per ottenere ciò è garantire l’imprenditore nella Pac che verrà. Quanto espresso dall’on. De Castro e dagli altri importanti ospiti fa ben sperare.

Allo stesso tempo l’iniziativa in fieri della Cia Lazio vuole rappresentare uno strumento ed un motore per immaginare, comprendere e disegnare una nuova ruralità.

Come ha sottolineato il presidente della Cia Lazio Alessandro Salvadori, ringraziando quanti hanno dato il loro contributo a questo progetto “l’appuntamento del 4 maggio ha rappresentato un importante passo in questa direzione”.

Il 4 maggio 2012 ore 15.00 c/o la sala Sala Luigi Di Liegro - Palazzo Valentini - Provincia di Roma, la CIA Lazio presenta il progetto editoriale "Un Lessico Comune per l'Agricoltura".

L'incontro sarà focalizzato soprattutto sulla Riforma della PAC e suoi effetti sull'agricoltura italiana e laziale, interverranno il Ministro Catania attraverso un contributo video, il presidente Commissione Agricoltura del Parlmento Europeo, l'On. Paolo De Castro, il presidente della Commissione Agricoltura alla Camera, Paolo Russo, l'assessore regionale all'agricoltura, Angela Birindelli, e Pietro Masi, prorettore vicario dell'Università di Tor Vergata. A introdurre la giornata sarà il presidente della CIA Lazio Alessandro Salvadori seguito dall'assessore provinciale all'agricoltura Aurelio Lo Fazio. Concluderà Giuseppe Politi, presidente nazionale CIA.

Il presidente della Cia Giuseppe Politi: sono misure che penalizzano pesantemente gli agricoltori. Colpiti gli strumenti di lavoro: fabbricati rurali e terreni agricoli. Se non si cambia rotta, si svilupperà ulteriormente la mobilitazione, anche con iniziative unitarie.

Si è svolta con grande successo la 6^ Giornata Nazionale dell’Agriturismo organizzata da Turismo Verde Lazio in collaborazione con la CIA Lazio e l’Associazione culturale ambientale Xèmina presso l’agriturismo CO.BR.AG.OR.

Turismo Verde Lazio, la CIA Lazio e l'Associazione culturale ambientale Xèmina è lieta di invitarvi il 25 marzo alla 6^ Giornata Nazionale dell'Agriturismo per festeggiare insieme l'arrivo della primavera.

 

La giornata prevede un programma ricco di eventi all'insegna della natura, del buon cibo e del divertimento per i più piccoli.

Un primo importante risultato per il sit in di protesta indetto dalla Confederazione Italiana Agricoltori sotto Montecitorio: la Camera ad ampia maggioranza approva l’ordine del giorno che impegna il Governo a rivedere l’imposta per i fabbricati strumentali agricoli.

La seconda tappa del progetto "PAC: tra storia e futuro" ha toccato gli studenti dell'istituto d'istruzione superiore "S. Benedetto" di Cassino. Ad aprire l'evento è stato il neo presidente della CIA di Frosinone, Ettore Togneri, il quale ha voluto porre l'accento sul ruolo poliedrico del comparto agricolo che oggi abbraccia sempre più aspetti del vivere quotidiano e del lavoro. 

Ettore Togneri, produttore di latte d'asina di Paliano, è stato eletto all'unanimità dall'assemblea dei soci come nuovo presidente della CIA di Frosinone.


L’elezione di Togneri segna un passaggio importante per la CIA; dopo la scomparsa dolorosa e improvvisa di Mario Mancini (il 16 agosto 2011) che per oltre vent'anni è stato fulcro e motore della provincia ciociara, la Confederazione Italiana Agricoltori ha voluto dare piena fiducia a un giovane produttore impegnato nella valorizzazione, tutela e difesa degli agricoltori del Lazio.

La Politica Agricola Comune è divenuta uno strumento necessario per affrontare le sfide non solo del settore agricolo, ma della società tutta.


La Cia Lazio, in collaborazione con il Parco Scientifico Romano, l'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" e l'IIS "S.Benedetto di Cassino e Alvito, ha realizzato una video-inchiesta sulla politica agricola comune delineando benefici e criticità dell’agricoltura regionale del Lazio.

Sono state diramate le indicazioni del Servizio Fitosanitario Regionale in merito all'epidemia della galerucella dell'olmo che sta infestando Magliano Sabina e dintorni.
Per quanto riguarda la lotta in sintesi le indicazioni sono queste:
“I trattamenti chimici per contenere la popolazione, oltre a non essere tecnicamente possibili in ambiente boschivo, in quanto dovrebbero essere effettuati con mezzi aerei che sono vietati, avrebbero il solo effetto di rallentare o impedire l’azione dei nemici naturali con il pericolo che l’infestazione si ripeta anche negli anni successivi.

Pagina 1 di 19