Al centro della convention annuale Pac, lavoro e federalismo. Ma anche l’attualità più stretta con l’allarme “batterio killer” e la situazione dei consumi alimentari in Italia. Interverranno ai lavori il ministro delle Politiche agricole Francesco Saverio Romano e il ministro per i Rapporti con le regioni Raffaele Fitto. La quinta Conferenza economica della Cia è alle porte.

La Cia-Confederazione italiana agricoltori del Lazio esprime soddisfazione per la costituzione del Tavolo sull’emergenza kiwi. Tale strumento  insediato il 1 giugno dal ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Francesco Saverio Romano, rappresenta un primo passo in risposta ad una crisi che ha causato oltre 200 milioni di danni all’indotto del kiwi.

Mercoledì, 08 Giugno 2011 10:58

Il 12 e il 13 giugno vota Sì!

Domenica 12 e lunedì 13 giugno, saremo chiamati alle urne per ben 4 quesiti referendari.

Come sicuramente saprete, si tratta di abrogare ben due leggi sulla gestione e la redistribuzione delle risorse idriche, la legge che permette al governo di riprendere a costruire centrali nucleari nel nostro paese e quella che istituisce il cosiddetto “legittimo impedimento”.

Cari amici e amiche, una delle "conquiste" positive di ASES/CIA è stata di aver fornito, nell'ambito del progetto di riforma agraria cofinaziato dall'Unione Europea, un mulino alla Cooperativa Martín Rolón. Non si è trattato di una classica "cattedrale nel deserto" come avvenuto spesso nella cooperazione, ma di una struttura che ha dato vita a una prima piccola industria agricola gestita dagli stessi contadini che hanno iniziato a produrre farina di maís che prossimamete verrà commercializzata a livello della regione di Misiones grazie al camioncino donato.

 

La CIA (Confederazione Italiana Agricoltori) ha istituito una Unità di crisi per definire strategie in grado di armonizzare e coordinare le azioni che a livello territoriale si stanno realizzando per affrontare la grave situazione che colpisce il settore produttivo del kiwi a causa della batteriosi.

Il coordinamento nazionale dell’Unità di crisi, su delega del presidente nazionale Giuseppe Politi è stata affidata al presidente della Cia Lazio, Alessandro Salvadori.

Martedì, 17 Maggio 2011 09:31

ASeS Lazio sostiene "L'orto di Touty"

La terra è rossa, l’aria calda. Cerchiamo un po’ di riparo dal sole all’ombra di un baobab. Ci troviamo nel villaggio di Nguith, Dipartimento di Linguère. Trecento chilometri a nord-est di Dakar, cuore del Senegal.
Come mai siamo qui, in una zona arida e secca dell’Africa Occidentale? Turismo alternativo?
Nulla di tutto ciò. Abbiamo accompagnato il nostro amico Touty, figlio di questa terra, per documentare un’utopia moderna che corre lungo l’asse Africa-Europa.

Dal 12 al 15 maggio allo stadio Martellini delle Terme di Caracalla.
Torna Sport Against Violence a scuotere la capitale, quattro giornate di festa contro la violenza.

Affrontare tematiche importanti quali la lotta alle mafie e l’integrazione culturale attraverso lo sport è una scommessa che si continua a vincere ormai da anni.

Arrivata alla quarta edizione, Sport Against Violence è diventato il punto d’incontro di tante realtà che operano sul territorio al solo scopo di lottare contro ogni forma di soppruso ed emarginazione.

Lo scorso venerdì 29 aprile 2011 a Latina, presso le strutture del Campus dei Mestieri dell’Agenzia formazione e lavoro, si è svolta la premiazione del concorso “Il Seme D’Oro”, indetto dall’Assessorato all’Agricoltura della Provincia di Latina: un concorso che premia le eccellenze alimentari del territorio pontino.

Giovedì, 28 Aprile 2011 15:24

L’ANCI Lazio firma la Carta di Matera

A seguito dell’incontro svolto presso la sede dell’Associazione al Servizio dei Comuni del Lazio tra lo stesso ente e la CIA Lazio, l'ANCI regionale  ha sottoscritto la Carta di Matera.

Tale incontro  ha visto protagonisti Fabio Fiorillo ed Enrico Diacetti,  presidente e segretario generale ANCI Lazio, il presidente della CIA Lazio Alessandro Salvadori e il direttore della stessa confederazione Claudio Di Rollo , che hanno definito importanti strategie per rilanciare e valorizzare il comparto primario partendo dalla dimensione comunale.

L’iniziativa soddisfa tutti i gusti: le aziende che aderiscono all’iniziativa di Turismo Verde-Cia proporranno menù storici e degustazioni “guidate”, escursioni a cavallo e visite didattiche, percorsi olfattivi e corsi brevi sulla trasformazione dei prodotti.

Per le strutture agrituristiche è anche un’importante “boccata d’ossigeno” sul fronte del reddito, visto che il 2010 si è chiuso con un calo di presenze dell’8 per cento.

Pagina 6 di 19